Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

Accedi con ForumConsumatori


Recupero Password Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 64685  Discussioni create: 40142  Messaggi inviati: 260210
Iniziata: oltre un anno fa   Ultimo aggiornamento: 4 mesi fa   Visite: 1392

0
0 / 0
Rev.2 Segnala

Buogiorno,


nel 2006 mia mamma ha deciso di comperare un robot da cucina dell'Ariete ( visto in tv) per la  modica cifra di 3000 euro circa. Essendo lei pensionata ha avuto " l'ideona" di intestare le rate a mio figlio. In seguito ha avuto grossi problemi con  la pensione, poi si è ammalata ( tanto che nel 2015 è morta ) e molte rate sono saltate. Ad un certo punto si sono rifatti sentire e abbiamo dilazionato il rimanente, pagandolo io, ma ahimè anche io sono rimasta disoccupata e nemmeno io sono riuscita a pagare. Fra vicissitudini varie abbiamo fatto vari traslochi, nessuno si è più fatto vivo fino a questo mese quando mio figlio  si è trovato un " accantonamento " di circa 280 euro sulla busta paga. Chiedendo come mai, gli hanno spiegato che sono stati accantonati in quanto il 4 aprile ci sarà un udienza in tribunale perchè l'azienda AT NPL'S Spa ha fatto causa per riscuotere il debito :( Il punto è che tra la morte di mamma e i vari traslocchi non riusciamo a trovare nessun documento a riguardo. Ora chiedono 5000 euro pagati, appunto, a 280 euro al mese. Che per uno stipendio di 1300 sono davvero tanti e soprattutto mi piange il cuore che debba pagarli mio figlio. Io purtroppo non riesco a pagare essendo ancora disoccupata. C'è qualcosa che si possa fare per non dover dare 280 euro al mese ma almeno 100 euro, cosi provo ad aiutare anche io mio figlio ? Grazie 

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Al punto in cui siete,il giudice ’,assegnera’ il quinto tredicesima compresa.


Un eventuale contatto con iol recupero crediti,sarebbe inutile,

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Salve, è più di un anno che banca ifis si è avvalsa della possibilità di pignorarmi, senza alcuna sentenza , un quinto(?) dello stipendio per due finanziamenti che non ho potuto pagare. SOno un dipendente pubblico monoreddito con circa 1600 euro al mese da cui devo detrarre 450 di pigione, 315 di cessione quinto e 150 per piccolo prestito inpdap. il mio nucleo familiare è composto da 4 persone . Il giorno 5 aprile 2019 sono andato dal giudice con un amico avvocato, era presente anche la controparte, per chiedere se poteva ridurmi il pignoramento di 280 euro mensili da me considerato eccessivo. Il giudice si è riservato il giudizio( stiamo tutt’ora aspettando la sentenza) dopo avermi chiesto conferma del pigione e delle altre spese peraltro documentate. Cosa ne pensate , può essere che tenga conto di tutto e che mi abbassi la somma che si stanno trattenendo , secondo me illegalmente? E poi volevo chiedere se , nel caso in cui si verifichi questa eventualità, mi verranno restituiti i soldi che si sono trattenuti in più per 14 mesi "come accantonamento". Grazie

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Ti pignora per l’acquisto di un Ariete?

aggiungi un commento
aggiungi un commento


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK

Gentile visitatore,

l'accesso gratuito a questo sito è possibile grazie al presenza di alcuni inserti pubblicitari.

Ti chiediamo gentilmente di disattivare il blocco della pubblicità dal tuo browser e, possibilmente, di sostenerci visitando i siti degli sponsor.

Grazie per la comprensione.

Ok, ho disattivato il blocco su questo sito