Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

Accedi con ForumConsumatori


Recupero Password Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 67028  Discussioni create: 40404  Messaggi inviati: 260556
Iniziata: oltre un anno fa   Ultimo aggiornamento: oltre un anno fa   Visite: 1996

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Gent.mi amici, vi chiedo gentilmente di darmi una mano a risolvere una situazione che si protrae da un bel pò.

Nel Settembre 2005, mio padre decide di acquistare un auto da una concessionaria di un famoso marchio.

Dalla stessa, avevo qualche mese prima acquistato veicolo nuovo per me.

Mio padre provvede a consegnare alla concessionaria un assegno bancario di €.2000 in data 22/09/2005.

Il giorno dopo, il tizio della concessionaria, viene presso la nostra abitazione con la sua auto personale (stesso modello di quello ordinato da mio padre).

Ciò per effettuare delle prove di manovra per riparare l’auto nel nostro garage.

Rendendoci conto della impossibilità di effettuare manovre e riparare auto nel garage, in data 1 Ottobre 2005 (esattamente al decimo giorno dalla consegna dell’assegno), spediamo raccomandata A/R alla concessionaria chiedendo di rinunciare all’acquisto per motivi imprescindibili dall’acquisto stesso.

In data 05/10/2005 la concessionaria ci invia raccomandata A/R con il seguente testo:

"Riscontriamo la sua del 01/10/2005 e le comunichiamo che prendiamo atto della sua rinuncia all’acquisto, applicandosi in tal caso il punto 4 delle Condizioni Generali di Vendita. Tuttavia, per venirle incontro,la cifra versata a titolo di caparra confirmatoria non verrà da noi incamerata a titolo definitivo ma resterà a sua disposizione per futuri acquisti.

Contattiamo la concessionaria, ringraziando per la gentile concessione.

L’altro ieri, mio padre si reca alla concessionaria dopo ben 7 anni per acquisto veicolo di piccola cilindrata.

Chiede ovviamente che dall’importo vengano scalati i famosi €.2000.

La concessionaria, con fare scocciato, ci comunica che sebbene l’importo sia a nostra disposizione lo è solo per una vettura simile a quella per cui era stato fornito assegno (un’autovettura 2.000).

Dopo le insistenze di mio padre, ci "vengono incontro" mostrandoci altra utilitaria di un colore orribile (cilindata 1.4) e riferendoci che sull’acquisto di quest’ultima autovettura sarebbe stato possibile lo storno.

Rifiutiamo e provvedo a contattare la sede italiana del famoso marchio automobilistico.

Mi rispondono che la vicenda è interna alla concessionaria per cui loro non possono intervenire.

Quello che vorremmo è soltanto poter usufruire di uno sconto con una somma che risultava essere a nostra disposizione per futuri acquisti senza nessun tipo di limitazione di prezzo e/o cilindrata.

Vorrei inviare una seconda lettera, ma magari mi servirebbe un aiuto da un legale che possa citarmi degli articoli da poter inserire nella mia richiesta.

Resto in attesa di un vs. aiuto.

Grazie

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK

Gentile visitatore,

l'accesso gratuito a questo sito è possibile grazie al presenza di alcuni inserti pubblicitari.

Ti chiediamo gentilmente di disattivare il blocco della pubblicità dal tuo browser e, possibilmente, di sostenerci visitando i siti degli sponsor.

Grazie per la comprensione.

Ok, ho disattivato il blocco su questo sito